L’attività della Corte dei conti tra legislatore, Corte costituzionale, Cassazione e pronunzie delle Sezioni riunite

In un periodo nel quale si avverte l’esigenza di moralizzare la spesa, è quantomeno singolare l’andirivieni di provvedimenti legislativi che fanno e disfano il sistema dei controlli, strumento senza i quali diventa davvero difficile intervenire favorevolmente sul deficit, sul debito pubblico e sui fenomeni che impediscono la crescita e l’occupazione. La Corte costituzionale, con due recenti e consecutive… Continua a leggere L’attività della Corte dei conti tra legislatore, Corte costituzionale, Cassazione e pronunzie delle Sezioni riunite

Dissesto e procedure di riequilibrio: una sentenza delle Sezioni Riunite e la conversione del Decreto Salva-Roma

Le Sezioni Riunite della Corte dei conti, in speciale composizione, hanno accolto – l’appena trascorso 9 aprile 2014 – il ricorso presentato dal Comune di Lamezia Terme avverso la delibera n. 4/2014, con la quale la Sezione di controllo della Corte dei conti per la Calabria aveva sancito, a suo carico, l’esistenza delle condizioni di dissesto “guidato”, a conclusione… Continua a leggere Dissesto e procedure di riequilibrio: una sentenza delle Sezioni Riunite e la conversione del Decreto Salva-Roma

Un qualche suggerimento per la politica del fare

Il governo Renzi ha alzato le vele, deciso a navigare con il necessario decisionismo condiviso, esente da ogni tentativo di ingiustificata rallenty, con l’impegno di assumersi le responsabilità dirette in caso di flop. E’ giusto così, sia nell’interesse del Paese, appesantito dai soliti difetti della politica domestica di garantire l’esistente, che del sostegno comunitario. L’azzeramento del deficit (quantomeno una… Continua a leggere Un qualche suggerimento per la politica del fare

Il predissesto è un istituto da rivedere nell’ottica di bonificare i conti pubblici locali (altrimenti è meglio il dissesto, peraltro dovuto)

Reggio Calabria e Napoli sono stati mandati in dissesto, rispettivamente, dalla Sezione regionale di controllo della Corte dei conti di Catanzaro e da quella di Napoli, che non hanno approvato i relativi piani decennali di riequilibrio finanziario, elaborati e licenziati dai rispettivi Consigli comunali, ai sensi e per gli effetti degli artt. 243 bis-quater del TUEL. Tenuto conto della… Continua a leggere Il predissesto è un istituto da rivedere nell’ottica di bonificare i conti pubblici locali (altrimenti è meglio il dissesto, peraltro dovuto)

Alle prossime elezioni comunali l’esordio della relazione di fine mandato dei sindaci uscenti

I sindaci usciti dalle urne delle precedenti elezioni amministrative, conclusesi lo scorso mese di maggio 2013, hanno avuto un adempimento in più: quello di redigere la relazione di inizio mandato entro novanta giorni dall’assunzione della carica, introdotta a regime nell’ordinamento dal decreto legge n. 174 del 10 ottobre 2012, convertito nella legge n. 213 del… Continua a leggere Alle prossime elezioni comunali l’esordio della relazione di fine mandato dei sindaci uscenti

Quale l’atteggiamento corretto della Corte dei Conti in materia di dissesto guidato

Il D.L. 174/2012, convertito nella legge 213 dello stesso anno, ha introdotto nell’ordinamento tantissime novità, molte delle quali profondamente modificative e integrative del d.lgs. 267/2000, il cosiddetto TUEL. In relazione alle procedure di controllo, rimesse alla competenza della Corte dei Conti, hanno assunto rilievo quelle disciplinate negli artt. 148 e 148 bis, rispettivamente, afferenti: a)… Continua a leggere Quale l’atteggiamento corretto della Corte dei Conti in materia di dissesto guidato

Una spendig review degna di questo nome

Sommario: 1. Quando e come iniziò il ciclo di spending review; 2. Gli step legislativi successivi; 3. Il progetto attuale; 4. Alcune considerazioni di merito 1. Quando e come iniziò il ciclo di spending review Dopo tante enunciazioni e rinvii (più o meno taciti), intervallati dagli entusiasmi dell’esordio rivelatisi ingiustificati, accentuati dalla nomina di Enrico Bondi,… Continua a leggere Una spendig review degna di questo nome

Se abolissimo le Regioni?

Un Parlamento super impegnato come non mai nel cambiare le regole che non vanno, quantomeno sul piano teorico. Si parla tanto della necessità di revisionare la Costituzione, nel senso di ivi prevedere il cosiddetto semipresidenzialismo, che appare quantomeno non inviso ad alcuno degli attori della politica, nonostante ci siano tanti tra i più bravi costituzionalisti (extra i… Continua a leggere Se abolissimo le Regioni?

Il predissesto: il contenuto della proposta di risanamento

di swap; 4. Accensione dei mutui: un’interdizione incidentale della Corte Costituzionale; 5. L’indecisione e l’incoerenza della Corte dei Conti; 6. Il giudice amministrativo e la sentenza n. 60/2013 della Consulta. 1. In via generale La procedura di riequilibrio finanziario pluriennale, di cui agli art. 243 bis-quater del vigente TUEL, così come integrato dal D.L. n.174/2012, convertito… Continua a leggere Il predissesto: il contenuto della proposta di risanamento

Il pagamento dei debiti arretrati della PA e il predissesto

Il decreto legge 8 aprile 2013, n. 35, meglio conosciuto come il provvedimento che ha reso possibili i pagamenti dei debiti arretrati verso imprese e professionisti della pubblica amministrazione – intendendo per tale i Comuni, le Province, le Regioni, ivi compreso il SSN e le amministrazioni statali – ha pure inciso profondamente nella disciplina del neointrodotto predissesto.… Continua a leggere Il pagamento dei debiti arretrati della PA e il predissesto